Lingua swahili

Dâ Wikipedia, la nciclupidìa lìbbira.
Sta pagina secuta la norma ortografica salentina indicata pi lli articoli sobbra Wwikipedia.
Sta paggina stae scritta intra lla variante di dialettu salentinu di Nardò


Swahili (Kiswahili)
Creato da: {{{creatore}}} nel {{{anno}}}
Contesto: {{{contesto}}}
Parratu intra: Tanzania, Kenya, Uganda, Ruanda, Burundi, Congo (RDC), Somalia, Comore (incluso Mayotte), Mozambico, Malawi, Oman.
Regioni:Parratu intra: {{{regione}}}
Periodo: {{{periodo}}}
Persone: Prima lingua: ~5 milioni
Seconda lingua: ~80 milioni
Classifica: no stae intra lli prime 100
Scrittura: {{{scrittura}}}
Tipologia: {{{tipologia}}}
Filogenesi:

Niger-Congo
 Congo-atlantiche
  Volta-congo
   Benue-congo
    bantoidi
     bantoidi meridionali
      bantu
       bantu centrali
        G
         lingue swahili
          
           
            
             
              

Statuto ufficiale
Nazioni: Unione Africana
Template:KEN
Template:TZA
Bannera di l' Uganna Uganna
Regolato da: Baraza la Kiswahili la Taifa (Tanzania)
Codici di classificazione
ISO 639-1 sw
ISO 639-2 swa
ISO 639-3 swa  (EN)
SIL SWA  (EN)
SIL {{{sil2}}}
Estratto in lingua
Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo - Art.1
Watu wote wamezaliwa huru, hadhi na haki zao ni sawa. Wote wamejaliwa akili na dhamiri, hivyo yapasa watendeane kindugu.
Il Padre Nostro
Watu wote wamezaliwa huru, hadhi na haki zao ni sawa. Wote wamejaliwa akili na dhamiri, hivyo yapasa watendeane kindugu.
Traslitterazione
{{{traslitterazione}}}
Lingua - Elenco delle lingue - Linguistica
Il logo di Wikipedia Visita la Wikipedia [[:{{{codice2}}}:|in {{{nome2}}}]]!
Il logo di Wikipedia Visita la Wikipedia [[:{{{codice3}}}:|in {{{nome3}}}]]!
Bacino della lingua swahili
Bacinu di lla lingua swahili
Pilcrow.svg Questa pagina potrebbe contenere caratteri Unicode.

Lu swahili o, intra lla stessa lingua, kiswahili, ete nna lingua bantu (famigghia di lle lingue niger-kordofaniane), ca si parla intra nna zzona mutu larga di ll'Africa orientale e centrale. Ete la lingua nazionale di Tanzania, KenyaUganda e Repubblica Democratica di llu Congu, e gghè ppuru una di lli lingue ufficiali di ll'Unione Africana.

Li parlanti comu prima lingua so ccirca 5-10 millioni di cristiani; quiddhri ca la usanu comu seconda lingua so ccirca 80 millioni.[1] S'annu ccuntare poi puru li comunità swahili ca abitanu intra lli città portuali di ll'Oceanu Indianu fore di ll'Africa. Pi sta grande diffusione è bbusata comu lingua franca intra llu cchiui di ll'Africa subsahariana.

Lu nome swahili deriva di ll'aggettivu arabu سواحلي sawāḥilī, ca significa "di lla costa". Lu populu swahili, infatti, è ssubitu pi mmutu tiempu e cu ggrande profondità l'influenza araba, assorbendu, a pparte l'Islam, la scrittura a bbase araba ajemi ca è rrimasta finc'a llu Novecentu e nn'insieme di prestiti ca a ssuli fannu lu 50% circa di tuttu lu lessicu. La parola "swahili", però, intra lla lingua ete sulu nnu tema nominale: di sta forma poi si formanu li parole mswahili (pl. waswahili), ca indica lu parlante di lla lingua, kiswahili ca indica la lingua stessa, e uswahili ca indica la cultura swahili in generale, o la regione a ddonca stonu li swahili.

Storia[cancia | cancia la surgenti]

Lu swahili è ccrisciutu comu lingua franca sobbra lli rotte commerciali ca cìanu di ll'Africa a ll'[[Asia], ca tinìanu Zanzibar comu unu di lli centri cchiù importanti. Sta realtà interculturale è influenzatu mutu la lingua, ca è ppigghiatu muti prestiti arabi (comu waziri, "ministru"), indiani (chandarua, "zanzariera"), persiani (serikali, "governu"), portoghesi (msikiti, "moschea"), tedeschi (shule, "scuola"), inglesi (meneja, "manager") etc. La grammatica comunque è rrimasta sempre bantu: per esempiu, la parola "libru" in swahili ete kitabu, di ll'arabu كِتَاب kitāb; ma, mentre la radice di lla parola araba ete la sequenza di consonanti k-t-b (e pper esempiu lu plurale ete كٌتٌب kutub), lu prestitu swahili è statu rianalizzatu comu prefissu ki-(singolare di nomi di oggetti) e tema nominale -tabu: lu plurale ete vitabu.

Lu swahili nacque sobbra llu trattu costieru ca ae di llu Sud di lla Somalia a llu Nord di llu Mozambicu[2] e allu stessu tiempu sobbra lli isule a ddhrà nnanzi (Zanzibar, in swahili Unguja, Pemba, Lamu, etc.), a mmera allu XIV seculu. La lingua poi si divise inta ddo' rami: swahili settentrionale e mmeridionale. Esiste puru nnu ramu intermediu, minore[3]. Di sti rami si so sviluppati li dialetti di oce:

  • Dialetti di llu Nord:
  Kimiini (Chimiini)
  Nchi kuu (Thikhuu)
  Kilamu (Kiamu)
  Kisiu e Kipate
  • Dialetti di llu centru:
  Kiunguja[4]
  Kimvita (Kimvita)
  Kifundi (Chifundi)
  • Dialetti di llu Sud
  Kimtang'ata;
  Kipemba[5]
  Kimgao
  Kimwani

Quisti so lli dialetti detti primari, ovveru ca si contanu intra llu territoriu storicu di lla lingua swahili. Ci so ppoi li secondari, ca so cchiù rrecenti e stannu a ddonca lu swahili è rriatu moi (es. li dialetti di lla Repubblica Democratica di llu Congu). Puru intra lli Comore e a llu Nord di llu Madagascar si cuntava lu swahili, ma moi pare ca si è estintu o s'è ddiversificatu intra addhre lingue (es. lu Shingadzija di ll'isola di llu Grande Comore). La letteratura swahili ete una di quiddhre africane ca ndi tinimu tracce scritte cchiù antiche: prima si pinsava ca lu documentu cchiù anticu ete lu poema epicu (trascrittu in caratteri ajemi, nna scrittura basata sobbra ll'abjad arabu) ca si chiama Utenzi wa Tambuka ("Lu poema di Tambuka"), di llu 1728; ma la verità tinimu testimonianze di opere puru cchiù bbecchie.

Lingua[cancia | cancia la surgenti]

Fonetica[cancia | cancia la surgenti]

Li parole swahili (eccettu qualche pprestitu, specie di ll'arabu, ma picca propriu) so ttutte piane, cioè l'accentu ae sobbra lla penultima sillaba. A ddifferenza di ll'italianu, però, no cci sontu dittonghi: quindi ogni vvocale ete nna sillaba a pparte. Per esempiu, kulia, "destra", si sillaba ku-li-a e ssi legge "kulìa" (e mmai ku-lia -> "kùlia"). Li consonanti nasali potinu assumere nnu valore di vocale e ppiare puru l'accentu: es. mtu, "cristianu, essere umanu", si legge m-tu (cu ll'accentu sobbra lla m), e nne,"quattru", dienta n-ne (cu lla n accentata).

Vocali[cancia | cancia la surgenti]

Vocale Suonu
a comu intra llu salentinu
e comu intra llu salentinu terra
i comu intra llu salentinu
o comu intra llu salentinu ozza
u comu intra llu salentinu

Consonanti[cancia | cancia la surgenti]

Consonante Suonu
b comu intra ll'italianu (mai ggeminata comu a llu salentinu)
d comu intra ll'italianu
f comu intra llu salentinu
g comu intra llu salentinu "gabbia" (mai comu a "giostra")
h comu intra ll'inglese hat
j comu la g di ll'italianu gioco
k comu la c di llu salentinu cane
l comu intra llu salentinu
m comu intra llu salentinu
n comu intra llu salentinu
p comu intra llu salentinu
r comu intra llu salentinu
s comu intra llu salentinu sella
t comu intra llu salentinu (la t cacuminale di "Salentu")
v comu intra llu salentinu
w comu intra ll'inglese week
y come intra ll'inglese yes
z come la s intra ll'italianu rosa; mai comu la z italiana o salentina

No cci sontu li consonanti q e x; la c stae suli intra llu digramma ch (cfr. infra).

Digrammi[cancia | cancia la surgenti]

Digramma Suonu
ch comu la c intra ll'italianu ciao
dh comu lu th sonoru di ll'inglese either
gh comu la r "moscia" francese
kh comu a ch di llu tedescu Bach, o la lettera خ araba.
ng' comu intra ll'inglese sing
ny come la gn di llu salentinu agnone
sh comu sc di scienza
th comu lu th surdu di ll'inglese think

Note[cancia | cancia la surgenti]

  1. ^ L Marten, "Swahili", in Encyclopedia of Language and Linguistics, 2ª ed., Elsevier 2005
  2. ^ ca si legge Tanzanìa: "Tanzania" ete la pronuncia inglese di derivazione coloniale
  3. ^ E. BERTONCINI, Dialetti swahili, (non pubblicatu).
  4. ^ lu dialettu di Zanzibar. Mutu simile a llu kiunguja ete lu kimrima, ca si cunta sobbra lla costa a nnanzi a lla stessa isola. Kiunguja (cu llu kimrima) e Kimvita so state li bbasi pi lla creazione di llu swahili standard (kiswahili sanifu) intra lli anni Trenta da parte di ll'EASC, ca promosse puru l'usu di ll'alfabetu latinu.
  5. ^ cuntatu all'isula di Pemba, tene però ddoi varianti (Kitumbatu e Kimakunduchi ca si ttroanu intra lli aree rurali di Zanzibar)