Muntàutu

Dâ Wikipedia, la nciclupidìa lìbbira.
Jump to navigation Jump to search
Calabria.jpg

Cercamu perzuni de Calabbria nteressati a scrìviri artìculi, grandi o pìcculi, 'n calabbrisi pe' 'u nostru progettu nciclupèdicu Wikipedia. Nci potìti scrìviri chidu ca volìti (pe' esempiu l'artìculi supra 'i cumuni calabbrisi). Ma pe' favuri, lasciàti una traduzioni d'i paroli diffìcili e ndicàti 'a pruvenienza de 'a parrata calabbrisi usata. Nun mporta se siti riggitanu, catanzarisu, cusentinu, de Cutroni, o de Vibbu, sempri calabbrisi siti! Grazi.

Muntàutu
File:Montalto Uffugo -Stemma.png
Nomu ufficiali: Montalto Uffugo
Riggiuni: {{{riggiuni}}}
Pruvincia: Cusenza (CS)
Cuurdinati: 39°24'N, 16°9'E
Ammustra ntâ mappa
Aria: 78 km²
Abbitanti: 17.258
Dinsità: 221 ab./km²
Cumuni cunfinanti: Fuscàudu, Lattaricu, Luzzi, Pàula, Renna, Rosa, Sambenedettu, Santu Fili, San Vincenzo La Costa
CAP: 87046
Prifissu telefònicu: 0984
Situ ufficiali: http://www.comune.montaltopavese.pv.it

Muntàutu è nu cumuni di 17.258 abbitanti dâ pruvincia di Cusenza.

La staggi dî valdisi dû 1561[cancia | cancia la surgenti]

Muntâutu fu lu tiatru di unu di l'episodi cchiù drammatici di la Nquisizzioni. Lu 11 di giugnu1561, davanzi la chiesia di San Franciscu di Paola, 86 o 88 valdisi foru ammazzati n sequitu a cunnanna a morti. Accussì l'abbinimentu è discrivutu di nu tistimoni uculari:

« Hoggi a buona hora si è incominciata a far l'horrenda iustizia di questi Luterani che solo a pensarvi è spaventevole, che la morte di questi tali è come una morte di castrati; li quali venivano tutti riuniti in una casa dove veniva il boia et li pigliava a uno a uno, e gli legava una benda avanti gli occhi e poi lo menava in un luogo spazioso poco distante da quella casa et lo faceva inginocchiare e con un coltello gli tagliava la gola et lo lasciava così, poi pigliava quella benda così insanguinata, et col coltello insanguinato ritornava a pigliar l'altro, et faceva di simile »

Calabria.jpg Purtali di la Calabbria – Jiti a l'artìculi di Wikipedia supra la Calabbria.