Gaetano Scirea

Dâ Wikipedia, la nciclupidìa lìbbira.
Jump to navigation Jump to search

Gaetano Scirea (Cernusco sul Naviglio, 25 maggio 1953 – Babsk, 3 settembre 1989) è statu nu allenaturi di caucio e cauciaturi italianu, di ruolu difensuri.

Gaetano Scirea ntô 1974 cû la magghia dâ Juventus.

Data tecnici[cancia | cancia la surgenti]

Jucava comu libberu, la stampa spicializzata u ammuntuva comu unu dei massima interpreta ntâ storia dû palluni, sparti icuna di la currittizza e di la signurilità.[1][2][3] Cû la magghia dâ nazzionali italiana fu campioni dû munnu ntô 1982. Morse cû n' incidenti câ machina.

Biugrafia[cancia | cancia la surgenti]

Tano Scirea nasciu ntâ pruvincia di Milanu ma a sû famigghia era siciliana (comu tistimonia lu cugnomi).[4]

Squatri unne Jucò[cancia | cancia la surgenti]

Titula[cancia | cancia la surgenti]

Seria A (palluni): 7

Coppa Italia: 2

Coppa dei campiuna/UEFA Champions League: 1

Coppa delle Coppe: 1

Coppa UEFA: 1

Supercoppa UEFA: 1

Coppa Ntircuntinentali (palluni): 1

Campiunatu munniali di palluni: 1

Nutanni e rifirimenti[cancia | cancia la surgenti]

  1. Maurizio Nicita. Come Scirea non c'è nessuno. La Gazzetta dello Sport, 4 gennaio 2008
  2. Marino Bartoletti, SCIREA, Gaetano, op. cit., pp. 837-838.
  3. Gianni Brera. Il comandante eclettico pianto e rimpianto da tutti. La Stampa, 12 gennaio 2004
  4. Giovanni Colucci. SCIREA CUP: La presentazione delle sei città (archiviato dall'url originale in data 11 aprile 2013)