Discussioni:Casivona

Dâ Wikipedia, la nciclupidìa lìbbira.
Jump to navigation Jump to search

.

Casivona[cancia la surgenti]

Esempio di come l’accoglienza abbia sempre caratterizzato la nostra piccola comunità è il modo in cui è stato accolto Serafino, un mendicante-eremita, forse veggente, nato a Bocchigliero (CS) nel 1886, vissuto per parecchi anni a Casabona, dormendo in una grotta in località Montagna Piana. Quando scendeva in paese, vi era sempre un piatto caldo per lui, aveva sempre una buona parola per tutti, camminando veniva attorniato da uno stuolo di bambini sui quali esercitava un carisma particolare. Ciò che lo caratterizzava erano i suoi occhi dolcissimi ed il suo inseparabile bastone. Morì nel 1966 e un benefattore provvide alla sua sepoltura, mentre il suo bastone venne posto sopra la tomba, continuando ad evocare sui visitatori del cimitero strane sensazioni. Su Serafino è stata scritta una bellissima poesia di cui riportiamo uno stralcio:

“Zzirafinu”

Campava aru paisi ‘i Casivona, tannt’anni arretu, ‘u m’aricordu quannu, nu vecchju rimitu dintr’i campagni, vicinu ‘a coddra di Muntagna chjiana. De tutti era ‘nnumatu: Zzirafinu...! Nuddru sapija de duvu iddru venija, o quannu d’aru munnu avija binutu, e nuddru si l’avjia ma’ addimannatu. Campava di limosina e pietati, durmija ra notti dintr’ancuna rutta, e casa nu’nn’avija ma’ canuscjutu... Avija na varva longa e tutta janca, ma ... netta e... profumata... ara lavanna. Quannu scennija d’a ppedi aru paisi, purtava nu paru ‘i cauzi a ra moda: larghj larghj, ma curti “a zumpafossu”, chjini di pezzi di tanti culuri, e tutti arripizzati cu ran cura cu n’acu ca se putija cunfruntarij sulu, e daveru, cu ‘na ‘zzacurafa... Ri pedi ‘u canuscijanu ri scarpi, eranu chjiatti e lordi p’u caminu ...

http://www.galkroton.it/casabona/default.asp

Casivonisi[cancia la surgenti]

Dalla viva voce del popolo di Rocca di Neto, alcune tra le mille filastrocche animate dalla fantasia popolare:

Beddrizzi Carfizzi,

gioventù San Nicola,

mpizza litica i Strongulisi,

pipirognari i Casivonisi

trippi cotti i rocchitani.


Bellezze a Carfizzi,

gioventù a San Nicola,

attacca brighe a Strongoli,

buongustai di peperoni quelli di Casabona e

pance gonfie i rocchitani.

http://www.galkroton.it/rocca/default.asp

Casabona[cancia la surgenti]

Casabona, geogr. Casabona.

Casacca, s.f. Casacca, Lobba, Lobbra.


Fonti: http://digilander.libero.it/prolocospez/Dizionario_dialettale_cal/C.htm