Discussioni:Sulitu (artìculu 'n salentinu)

Dâ Wikipedia, la nciclupidìa lìbbira.
(Rinnirizzata di Discussioni:Sulitu)
Jump to navigation Jump to search

Nomi salentini[cancia la surgenti]

quiddhi de Vernule su' "lenghi e ressi", a Sulitu: "li stuscia cessi". ... quelli di Vernole: sono "lunghi e grossi", a Soleto "svuotacessi

http://www.trovasalento.it/informazioni/saggezza_popolare/motti_e_maldicenze.htm


C'e Calimera ine reccudhàgia c'e ene fserune na fane pi velanàgia, c'e Sternatia i sciddhi livieri c'e Sulitu magàri, a te nna fseri. ..

http://www.salentu.com/grecia-salentina/gr_canti.asp?ID=8


masseria Le Carrare continua con la Collina Litarà (luogo pietroso), la Serra te Sulitu (serra di soleto),

http://mktgterr.provincia.le.it/lecce/moduli/10_comuni/scheda_comune.php?COD_COMUNE=91


C'avete dei personaggi mitici (vedi sulitu) e dei luoghi fantafantastici

http://www.comune.botrugno.le.it/guestbook_leggi.php?pp=3


il nome in questo momento (detto sulitu) grandi sono state le emozioni

http://www.comune.botrugno.le.it/guestbook_leggi.php?pp=2


a Sulitu: li stuscia cessi.

http://66.102.9.104/search?q=cache:KMm3i37eVkMJ:kalinitta.splinder.com/%3Ffrom%3D29+burgagne+salento&hl=fr&ct=clnk&cd=5&gl=fr


A Sulitu su' stuscia-cessi, All'Acaia le culi-ppuntate, ... Cuccuìu fu l'insulto rivolto da un cittadino di Calimera al sindaco di Castrì

http://www.bpp.it/Apulia/html/archivio/1980/III/art/R80III023.html


C'es Sulito magari, a te' nnafseri.

http://www.bpp.it/Apulia/html/archivio/1980/III/art/R80III023.html

Ca quali stuscia-cessi, a Sulitu simu "macari", comu a Matteu Tafuri.

In salentinu[cancia la surgenti]

Origgine te lu nome[cancia la surgenti]

Lu nome Sulitu ticene ca vene te sole, ma nunn'è veru. Certi penzane ca la parola vene te basoleto(syllithos), la petra te Sulitu. Pocu tiempu arretu trovara 'na crasta, 'nu stozzu t'argilla ca susu stia tisegnata 'na mappa, la "mappa te Sulitu", addhrune le prime ttre llettere te lu nome (SOL) identificane lu paese. Siccomu ca la crasta ete messapica, nu sse sape cce significa 'sta parola. Te 'sta parola Soletum forzi deriva puru, siccomu ca Sulitu stae a 'mmienzu allu Salentu e 'na fiata era mutu 'mportante, lu nome te tutta la zona.

Lu stozzu ca misi te cchiui è pijatu te la uichipedia in 'talianu. Lu tialettu ete quiddhru sulitanu.

  • Caru anònimu, grazzie pir lu vostru cuntributu. Non avete scrittu in salentinu lu restu de l'artìculu, allura ho dovutu adattare in sicilianu la parte che avete scrittu 'n salentinu. Se volete, potete scrivere quistu artìculu cumpletamente in salentinu, e dopu noi possiamu accittarlu. Salutamu! --Sarvaturi 20:06, 26 Sitt 2007 (UTC)

Ah, 'sta cosa nu'lla sapìa. Mo' la cangiu tutta, allora. Me pare ggiustu ca l'articulu su Sulitu a'ddessere in sulitanu, no? --SkizoFreeNik 09:18, 28 Sitt 2007 (UTC)

  • Ciau, ti rispundu ntra la tua pàscina te tiscussione. Salutamu! --Sarvaturi 17:07, 28 Sitt 2007 (UTC)

Salutamu!--Santu 06:24, 29 Sitt 2007 (UTC)

  • Grazzi Santu! Salutamu! --Sarvaturi 11:57, 29 Sitt 2007 (UTC)


Vulìa cu ssacciu se vu piace la storia te le 'ngiurie te li paisàni. Tegnu 'na beddhra ricerca (nu mme ricordu mancu iu te quanti anni arretu, ma penzu 'na decina... se chiama "Aggenda te Babbarabbà") te lu Quotidianu cu tutte le spiegazzioni te le 'ngiurie salentine. --SkizoFreeNik 16:44, 29 Sitt 2007 (UTC)


Traduzzione a'n Italianu te le ngiurie te li paisàni

Soprannomi degli abitanti[cancia la surgenti]

I soletani sono chiamati Macàri (maghi). Si dice che, fino a una quarantina di anni fa, Soleto fosse piena di gente che metteva e toglieva le macarìe, il malocchio: i clienti arrivavano persino dai paesi vicini per farsi risolvere i problemi. Un altra ragione è la leggenda del campanile di Soleto: un bellissimo monumento che si narra fu costruito da Matteo Tafuri, filosofo e alchimista, in una notte sola, con l'aiuto di diavoli e streghe.


  • Ciau Lucìa, la sezzioni ca facisti supra li "ngiurie" è n'idea bona! E' assai ntirissanti! Grazzi pi la traduzzioni 'n italianu. Ho traduciutu e aggiungiutu sta rùbbrica ntra l'artìculu in sicilianu. Ti salutu. --Sarvaturi 20:02, 30 Sitt 2007 (UTC)