Stazzioni di Palermu Cintrali

Dâ Wikipedia, la nciclupidìa lìbbira.

A stazzioni di Palermu Cintrali è u principali scalu firroviariu da cità di Palermu; è na stazzioni di testa. S'attrova nto cori da cità, nnà chiazza Giuliu Cesare. È macari a stazzioni di origini dî du linie du serviziu firroviariu metropolitanu .

Stazione
Stazzioni Cintrali

[[Mmàggini:|250px]]

Descrizione ginirali
Gesturi RFI
Inaugurazzioni {{{inaugurazzioni}}}
Stato Attuali funzionanti
Linea
S'attrova
Tipologia di testa
Interscambio
Dintorni
Noti
Stazioni taliane


Trasporti[cancia | cancia la surgenti]

Ci passanu circa 52.000 pirsuni ogni jorno e circa 20 miliuna ogni annu. Do 2001, pi menzu di na diramazioni dâ stazzioni di Piraineto, ncapu a linea Palermu-Trapani, all'Ariuportu di Palermo-Punta Raisi, Trenitalia accuminciò u sirvizzu Trinacria express cu partenzi di Punta Raisi e di Palermu Cintrali tutti li jorni cu percorrenza di 45 minuta, e firmata a Vespri, Palazzu Riali-Orleans, Notarbartolo, Francia e Piraineto, ca serbi a li viaggiatura provenienti di Trapani.

Storia[cancia | cancia la surgenti]

L'attuali stazzioni di Palermu Cintrali, addisignata da Di Giovanni (p'accamora non si sapi altro n capo a iddu) fu graputa u 7 di giugnu du 1886. S'appresenta cu linie neorinascimintali, s'attrovano 'nt alcuni zoni dicorazioni pittoriche di l'epoca, disignate da u pitturi Rocco Lentini.
Fino a u 1941, s'attruvava na grannni tettoia cu eleganti linie in ferro e vitru, tinuta di capriate a fauci posta a cupirtura du fascio di binari; vinni distrutta nnù [[1941]] pi ricupirari rottami mitallici pi sustiniri u sforzu da guerra.

A tittoia, da lunghizza di 90,38 metri e cu na luci di 40 metri avia u duppiu lucernariu; era stata progettata nnu 1883 du ncigneri Ausanio Cajo da Società Italiana pi i strate firrate miridionali, ca gistiva a riti calabro-sicula, e fu rializzata da a Società Naziunali di Officine di Savigliano.
A tittoia da stazzioni di Palermu era du tipu cchiù evolutu a centini snodate: l'archi, rializzati nna du elementi, erano colligati cu na cirnera alla summità ca pirmittia a flessibilità da struttura, fatto mpurtanti nnù casu specifico essennu posta nta na stazzioni du sud cu granni scursioni termiche tra notti e jorno ca cumpurtavanu na variazioni di lunghizza di l'elementi in funzioni da timperatura. I centini avianu a pussibilità di scurriri ncapu a cuscinetti a rullu lateralmente, pi cumpinsare la dilatazione termica nta li periodi di cchiù avuta timperatura.

Struttura[cancia | cancia la surgenti]

Oggi a stazzioni di Palermu Cintrali è articolata ncapu cchiù livelli:

  • chiano interratu, sede di impianti, lucali tecnici e mahazzini;
  • chiano terra, sede di binari, dunne si cuncentrano i sirvizzi pi i viaggiatura e l'attività commirciali;
  • chiano ammenzatu, occupato da uffici e mahazzini;
  • chiani supiriuri, occupati da uffici, mahazzini e strutture FS.

L'isula a u centru di l'atrio, custruita in tempi recenti, a stu mumentu è occupata dâ biglietteria e da n'attività di ristorazioni.

Sirvizzi[cancia | cancia la surgenti]

A stazzioni avi:

  • Biglietteria Biglietteria
  • Scale mobili Scali mobili
  • Accessibile Accessibilità pi li portatori di handicap
  • Biglietteria Capolinia di li autolinie
  • Parcheggio di scambio Parcheggiu pi scanciu (Appartato)
  • Bar Bar

Futuru[cancia | cancia la surgenti]

A stazzioni ha stata insiruta ntu programma di riqualificazioni dî principali scali taliani, fatta da Granni Stazzioni, società controllata da i Firrovie du Stato.

Voci currilati[cancia | cancia la surgenti]

Collegamenti sterni[cancia | cancia la surgenti]