Calatafimi-Seggesta

Dâ Wikipedia, la nciclupidìa lìbbira.
(Rinnirizzata di Calatafimi-Seggesta (TP))
Calatafimi-Seggesta
Calatafimi.PNG
Muttu: {{{muttu}}}
Nomu ufficiali: Calatafimi-Segesta
Pruvincia: Tràpani (TP)
Superfici: 154,82 km²
Abbitanti: 7.423
Dinzitati: 48 ab./km²
Cumuni cunfinanti: Àrcamu, Palazzolu (TP), Casteddammari, Gibbellina, Murriali, Salemi, Santa Ninfa, Tràpani, Vita
CAP: 91013
Prifissu telefònicu: 0924
Situ ufficiali: http://www.comune.calatafimisegesta.tp.it

Calatafimi-Seggesta è un paisi di 7.423 abbitanti a 36 chilòmitri di Tràpani, a 338 metri supra lu liveddu di lu mari.

Storia[cancia | cancia la surgenti]

Lu paisi si sviluppò 'nto XI seculu sutta lu casteddu Eufemio di qui ora arristaru picca tracce.'Na vota si chiamava simpricimenti Calatafimi e appoi lu nomu fu canciatu 'n "Calatafimi-Segesta". Lu nomu novu è duvutu a lu fattu ca nta la zona di Calatafimi c'è l'anticu situ elimu prima, grecu pòi, di Segesta (ca era di na granni mpurtanza ntô primu millenniu avanti Cristu).

Calatafimi segesta.jpg
Panurama di Calatafimi

Lu paisi fici parte di lu regio demanio fino a lu 1336, quannu Federico III di Aragona la concesse 'n feudo a so figghio Guglielmo. poi vinni ceduto ai Peralta. Poi ci fu Donna Violante de Prades a Bernardo Cabrera. Calatafimi fici parte anchi alla Contea di Modica, insemmula a Arcamu, du 1420 a lu1802, quannu fu 'ncaramentata 'nto demanio di lu Regnu di li Due Sicilie. Cu la spedizione di li Milli 'nto colle di Piantu Rumano affrontò, lu 15 maggiu 1860 'nta 'na celebri battagghia li truppe borboniche. 'Nto logo dunni vinne lu scontru ci fu eretto nun ranni mausoleo, dunne si cunservanu li spogghie di li caruti. Lu mausoleo canusciuto commu sacrariu di Piantu Romanu, fu progettatu da lu celebri architettu Ernesto Basile[4].

'Nto 1997 pigghiau la denominazione attuali grazi a 'na leggi regiunali presentata da lu sinnacu di di tempi e presirenti di l'Assemblea Regiunali Siciliana Nicola Cristaldi.

Curtura[cancia | cancia la surgenti]

Abbinimenti[cancia | cancia la surgenti]

La festa di lu Santissimu Crucifisu è una di li festi populari chiù antichi d'Italia, si fa 'nta la città di Calatafimi ogni 5 o 7 anni, 'nta li jorna ca vannu da lu 1º al 3 maggiu.

È 'na festa religiusa in unuri di Cristu Crucifissu, la cui devuzione 'nta la cittadina è collegata a 'n anticu crucifissu di lignu di autori 'gnoto. La festa nun si svurgia ogni annu, ma ogni bota ci fusseru abbastanza sorde pi organizzarila: ogni 10 anni prima, ogni 5 anni da lu 1800.

La populazione calatafimara, divisa 'n ceti, sfila pi tri jorna 'n processiune lanciannu confetti, cucciddati e ciuri.

Vuci currilati[cancia | cancia la surgenti]