Angela Diana Di Francesca

Dâ Wikipedia, la nciclupidìa lìbbira.
Dyanaposter.jpg

Angela Diana Di Francesca (Cifalù,1954) , scrittrici, attrici e puitissa.

Una so' raccolta di puisii vinciù u Premiu Ce.Si,Palermu, di cui era Prisidenti di Giuria u criticu Carlu Bo.Carlo Bo[1], Autri Premii vinciuti:nuviemmiri 1992 midagghia d’argento o cuncursu "Palermu Mediterranea" nta lu quali facieva parti d'a giuria lu pueta Lucio Zinna; 2000, Premiu Kalura prima edizioni; prima classificata 'o "Cuncursu letterariu Polis Kephaloidion", associazioni di cui era Prisidenti Duminicu Portera, nta lu 2003.

Ha scrittu i libbri di puisia: "Ponti del normale", "Falsi indizi", e "Le ragioni della notte".

Nna lu 1992 u so'libru di cunti "A rosa e u labbirintu"(La rosa e il labirinto), fu signalatu pri lu Premiu Munneddu .I so' puisii si distinguunu pri la ricierca di nna lingua puetica origginali, spissu metaforica e onirica, ma siempri attaccata o' munnu di l'arma e d'i sintimienti.

Accussì scrissi Turi Vasile[2], 'nta "U Giurnali": "Puru viviennu 'nta Sicilia, l'autrici culturalmenti s'affidò o ranni ciumi di la cultura europea... A sò ribbelliuni 'a rialtà, a sò sensibilità prufunna e caura mieritinu ca si priesta avventurusa emuzzioni a opiri comu chista, ca 'o richiamu mundanu sustituiscino chiddu d'o spiritu".

Ieni citata 'nta a sezzioni "Fimmini scrittrici" ("Italian writers") d'o situ di l'Università di Chicagu.

Collabburò nna lu 2006 alla cumpilazzioni di lu Dizzionariu Biograficu "Siciliane", ca si proponi di fari canusciri fimmini siciliani ca hannu statu noti in passatu nta lu setturi artisticu o sociali e chi hannu statu scurdati a lu prisenti. U dizzionariu è importanti pri la cultura di la Sicilia e fu prisintatu 'a Fiera internazionali do libru a Turinu.

Nta lu 2005 è ntra li pueti di "L'Isula virtuali" a la 51° Biennali di Venezia, avvenimentu "online" curatu di Caterina Daviniu nta lu cuntestu di L'Isula di la Puisia, di Marcu Nereu Rotelli, curaturi Achilli Bonito Oliva.

Nto 2009 rapprisintò l'Italia a lu Festival Internazzionali "Ars Poetica" di Bratislava.[3][4]

A parti di la litteratura, s'interessò di li lutti sociali pri l'emancipazzioni d' 'a fimmina. Pi menzu di 'nna provocazzioni intellettuali - 'a ddumanna di iscrizioni di un gruppu di fimmini a un circolu maschili - purtò un contribbutu significativu a la discussioni supra i prubblemi fimminili, attirannu, 'nni l'Anni Settanta, l'attenzioni d'i cchiù 'mpurtanti giurnali e radiu italiani('A Repubblica(La Repubblica) ]][5], ,ca mannò pi intervistalla 'a giornalista Anna Maria Mori]][6], u Currieri d'a Sira, L'Espressu, 'A Stampa, [Rai1]) supra u tema d' 'a discriminazzioni fatta in basi a lu sessu.

Nna lu 1989 curò li cuntatti pri la realizzazioni d'o film "Nuovu Cinima Paradisu" di Peppucciu Tornatore. Nna lu 1994 collabborò, cu 'nna ricerca su li costumi di l'epuca e comu costumista, c' 'a [BBC] ,pi la realizzazioni di lu vidiu "I Cruciati" ("Crusades"), di lu riggista Alan Ereira.

Ieni puru attrici teatrali, e appi pi maistru l'atturi e riggista sicilianu Accursiu Di Leo(Accursio Di Leo).[7]

N'esempiu di ricitazzioni nna lingua siciliana si po' vidiri nto vidiu d'a puisia "U trenu di l'amuri" di Gnazziu Buttitta:

http://it.youtube.com/watch?v=kqQgxas-UgQ

Pubblicazzioni[cancia | cancia la surgenti]

Libbri[cancia | cancia la surgenti]

  • I puonti d'o nurmali,Vittorietti, 1977
  • A rosa e u labirintu, Kefagrafica 1992
  • Fausi indizzi, Cultura Duemila, 1993
  • I raggiuni d'a notti, ILA Palma, 1999
  • Maggica Cifalù: autri cosi supra su Cifalù, ed. Marsala 2004

Antologgii[cancia | cancia la surgenti]

  • A fimmina d'i media, (puisia), Edizioni di lu Cunsigghiu di li ministri, 1992
  • Paggini, (cuntu: "Anarchicu e Giullari"), ed. ILA Palma, 2004
  • U Sigretu di li frauli, (puesia: "Iu ca pozzu sciegghiri"), ed. Lietocolle, 2006
  • I Pueti d'o Parcu, (puisii), ed.Arianna, 2006
  • Plumelia, rivista littiraria a ccura di Aldu Gerbino.
  • Dizzionariu Biograficu "Siciliani", 2006.
  • Staciuni, puisii, ed Lietocolle, 2007

Piriodici[cancia | cancia la surgenti]

  • "Debbuttu"; "In attisa" (cunti), nna Nuautri Fimmini (Noi Donne), 1983
  • "Rarici" (cuntu), nna Nuovi Effimeridi, 1994
  • "Semiddei" (cuntu), nna Storii, 1997
  • "A figghia d' 'o Tinturettu" (cuntu storicu), nna Erba d'Arnu, Firenze 2000
  • "Ritrattu di Accursiu Di Leo", nna Servuscena, 2000
  • "Cu t' ha vistu" (cuntu), nna Menzucielu, 2005 traduciutu puru in lingua àrabba)([8])
  • "Sarbaturi Spinuzza",(ricierca storica) nna A vuci, 2007
  • "L'Isula di Rumeni",(ricierca storica) nna Repubblica-Palermu, 2008